25 giugno 2009

FREITAG, riciclando a Zurigo

Ecco un chiaro esempio di come un'idea valida si possa concretizzare e portare al meritato successo! I fratelli Markus e Daniel Freitag, entrambi designers grafici, erano alla ricerca di una borsa resistente ed impermeabile da poter portare tranquillamente in bici nella piovosa Zurigo...guardando dalla finestra del loro appartamento vedevano i tir con i loro bei teloni colorati percorrere l'autostrada, e ci fu l'ispirazione...

Nel 1993 confezionarono le prime borse, e ormai il marchio è apprezzato ovunque diventando un mito. Hanno perfino uno spazio al museo di arte moderna a New York, il MoMA!

L'assortimento è davvero vasto, borse, portafogli, portachiavi, custodie varie, zaini, borsoni da viaggio o sport, e tutto unisex tranne qualche articolo specifico da donna. Che sia in tinta unita o con più colori, ogni pezzo è unico e totalmente originale, cruelty-free e fatto a mano.

Oltre ai teloni dismessi dei tir vengono utilizzate le cinture di sicurezza delle auto e le camere d’aria delle biciclette, quindi materiali riciclati a tutto campo!

Il sito è molto bello, ci sono anche le foto del ciclo produttivo che avviene artigianalmente in Svizzera con materie prime acquistate in Europa, perciò non aspettatevi prezzi economici...non sarebbe possibile, ma restano comunque accessibili! Se poi si ha voglia di assecondare la propria creatività, c'è addirittura la possibilità di ordinare una borsa personalizzata scegliendo tra i vari teli disponibili, tutti i dettagli alla voce: F-CUT

Si può acquistare tutto direttamente dal sito del produttore: www.freitag.ch

In alternativa ci sono veramente tanti rivenditori in giro per il mondo e anche in Italia ne abbiamo molti, per scoprire gli indirizzi su strada basta consultare Store Locator .

Nessun commento:

Posta un commento