29 agosto 2011

Testati da voi: Jinga

Le vostre recensioni positive sulle Jinga aumentano! Oggi pubblichiamo con piacere  il resoconto dettagliato che ci ha inviato Daniele, le scarpe si confermano belle e comode, e la calzata si è rivelata scarsa anche in questo caso ma, proprio grazie alle vostre testimonianze precedenti, Daniele ha optato direttamente per un numero più grande e non ci sono stati problemi. Mettetevi comodi e buona lettura:

DESCRIZIONE PRODOTTO e FILOSOFIA DEL MARCHIO


Il mod. da me scelto è il "Mens Black White and Gold Originals" e le foto riportate sul sito  sono assolutamente fedeli e dettagliate, quindi non ci saranno sgradite sorprese quando le scarpe arriveranno a casa.



Ho acquistato un paio n. 42 che si è rivelato praticamente perfetto, pur indossando generalmente il n. 41. Anzi, il consiglio che mi sento di dare a tutti coloro che avessero intenzione di acquistare un paio di scarpe Jinga è quello di orientarsi verso una misura superiore rispetto alla propria.
Difatti se per quanto riguarda la lunghezza il proprio n. si rivela ottimale, per quanto riguarda la "larghezza", vista la conformazione della pianta, secondo me conviene propendere, per una questione di comfort, per una misura superiore.
Tuttavia va comunque detto che essendo scarpe avvolgenti, morbidissime, flessibili, senza impunture o parti rigide, (sembrano quasi pantofole quando le si indossano le prime volte!) anche scegliendo il n. generalmente indossato,  non ci saranno problemi in termini di calzabilità.
La confezione che le racchiude è in cartone riciclato. Al suo interno, insieme alle scarpe troverete un pratico sacchetto colorato per riporre le scarpe quando queste non vengono usate (per es. nella borsa della palestra dopo aver fatto attività sportiva). 








C'è anche un foglio illustrativo, dove viene riassunta, con slogan e foto, la "filosofia" che è alla base del marchio. Dietro Jinga infatti vi è la cultura del riciclo (ogni scarpa è realizzata unicamente con materiale riciclato) unitamente a quella dell' etica a 360°, sia verso gli animali umani che non umani (impiego di materie esclusivamente di derivazione non animale, rispetto dei diritti dei lavoratori, aziende fornitrici site interamente in loco, creazione di opportunità di lavoro per le fasce sociali più deboli e povere). 




Basta comunque dare un' occhiata ai relativi link che si trovano sul sito www.jingashop.com  per rendersene conto.  

Jinga inoltre è uno dei partner dei progetto "Julio Otoni", favela di Rio de Janeiro che conta 2000 abitanti: juliootoni.wordpress.com.
 
Insomma, la scelta di un paio di scarpe di questo marchio implica sicuramente non pochi risvolti positivi, da tutti i punti di vista.

USO 
Ritengo siano scarpe perfette per essere utilizzate in palestra, in particolar modo per quanti, ahimè non numerosi qui in Italia, praticano la Capoeira. "O Ginga" infatti è proprio la figura base di questa danza-lotta tutta brasiliana. Il nome insomma ne tradisce la vocazione!
Ritengo comunque che le Jinga siano tranquillamente indicate anche per andarci in giro, per strada, avendo però l' accortezza, a mio avviso, di indossarle solo in giornate in cui c'è bel tempo. Difatti, essendo entrambe le parti laterali della tomaia costituite in gran parte in tessuto c'è il rischio che, con la pioggia, potrebbero inzupparsi assorbendo acqua.
Ciò anche in funzione del fatto che la suola è estremamente sottile (ma comunque robusta e flessibile): ne deriva che la tomaia è praticamente a contatto con il suolo.
Tuttavia, laddove dovessero bagnarsi, essendo il tessuto di tipo sintetico, si asciugheranno rapidamente.
DURATA 
Ovviamente, come un tutte le scarpe in generale, va da che l' aspetto durata è la risultante di diversi fattori, legati anche a chi le indossa. Quindi il fatto che le Jinga si rivelino resistenti o meno lo si può comprendere soltanto "sulla lunga distanza", ossia dopo averle utilizzate per diverso tempo.  
SCONTI
Vi confermo di aver ricevuto lo sconto del 10% sull' importo tot. inserendo il discount code "Stiljinga", riservato a Stiletico; sconto che viene calcolato in automatico all'atto della formalizzazione dell'ordine online. 

TEMPI D' ORDINE
Ordinate sabato 6 Agosto sono arrivate qui a Napoli giovedì 11 Agosto. Solitamente, per prodotti ordinati ad altre aziende d'oltremanica, e mi riferisco in particolare a Bourgeois Boheme, i tempi intercorsi tra l' ordine online e l' arrivo degli articoli sono stati di 5 gg. lavorativi.
Stavolta, complice il lavoro per le Poste di casa nostra certamente ridotto, causa periodo estivo, tali tempi sono stati appena di 4 giorni lavorativi.  
Tirando le somme posso affermare che la prima impressione che ho ricevuto del marchio Jinga, 100% made in Brasil, e delle scarpe che propone è sicuramente positiva; tanto più che in seguito conto di acquistarne un nuovo paio di altra combinazione di colori, da utilizzare in palestra.
Sempre con la consapevolezza (e la certezza) di indossare delle scarpe tra le più etiche che sia possibile oggi acquistare.
 

1 commento:

  1. la recensione di Daniele è super! amici, impariamo tutti da lui (anche noi) perchè è veramente d'ispirazione...ci dà tutte le informazioni utili per districarci in un acquisto simile con chiarezza e dettagli!

    grazie Daniele,sei stato bravissimo e utilissimo

    RispondiElimina