6 febbraio 2013

Testati da voi: Bata e Havaianas

La nostra amica Marta ci ha inviato tempo fa una preziosa recensione che è rimasta in coda tra i tanti post da pubblicare. Le chiediamo nuovamente scusa, non mancare di inviarcene altre, promettiamo di essere più puntuali alla prossima!

La prima recensione riguarda le Ballerina Havaianas, lasciamo direttamente la parola a Marta:

Comprate durante le vacanze al mare, sono state uno di quegli acquisti fatti proprio per sfizio. Le ho pagate 26€ perché erano l’ultimo paio in negozio e comunque mi sono sembrate care, ma ho visto che sul sito costano 30€ + 6€ di spese di spedizione, il che mi sembra decisamente esoso.
Si tratta infatti di una scarpetta semplice, con la suola di gomma delle classiche infradito e un po’ di stoffa elasticizzata, ma si sa, le cose alla moda costano. Ad ogni modo, mi sono trovata abbastanza bene, le ballerine sono morbide e fresche, ci si può camminare anche a lungo e quando si sporcano si possono infilare in lavatrice senza problemi. 
L’unico difetto che ho riscontrato è che a volte il tallone tende a scivolare fuori dalla scarpa, ma potrebbe dipendere dal mio piede. O comunque, per forza di cose, dalla forma un po’ variabile della ballerina di stoffa, che non ha parti rigide. Per questo motivo, personalmente non azzarderei un acquisto online per un modello così particolare, ma consiglierei di provarlo per bene.
Anche per Havaianas purtroppo vale il solito avvertimento: attenzione ai materiali, perché non tutto è in gomma e stoffa.






















La seconda recensione riguarda invece un paio di scarpe più formali...

Avevo bisogno di una scarpa elegante ma non troppo, da utilizzare per il lavoro, con un completo blu e da Bata ho trovato questo modello economico, semplice e comodo. Si tratta di décolletè con zeppa di 6 cm e cinturino, in materiale sintetico e tessuto a effetto scamosciato. 
Il prezzo è di circa 40 euro. Esiste anche in nero e oltre che in negozio, dove l’ho preso io, si può acquistare online (solo in nero). 
Come sempre occhio alle etichette però: Bata vende diversi modelli sintetici, ma per lo più utilizza pellame, perciò scegliete con attenzione. Anche se ancora non le ho utilizzate per una giornata intera di lavoro, mi sembrano comode: io non amo i tacchi e nemmeno le zeppe se devo dirla tutta, però queste mi sono piaciute perché non sono né “massicce” né eccessive. La punta è tonda e il cinturino regolabile tiene ben fermo il collo del piede senza stringere. Inoltre la scarpa è molto molto leggera. L’unico neo forse è la scarsa morbidezza, almeno secondo la mia prima impressione. Per quanto riguarda la vestibilità, il numero corrisponde in pieno alle misure standard.







Nessun commento:

Posta un commento