2 febbraio 2014

Stella per gli orsi della luna

Una partnership d'eccezione per celebrare il 15° anniversario di Animals Asia, una collaborazione nata dall'incontro, ad un evento a Shangai, tra Stella McCartney e Jill Robinson, fondatrice e anima dell'organizzazione: la stilista inglese ha disegnato una t-shirt benefica per sostenere e far conoscere Animals Asia e la sua attività in difesa degli orsi della luna, e non solo.

Stella McCartney Moon Bear Women's T-Shirt

Certo, vorremmo che Stella McCartney diventasse vegan, e quindi un'ambasciatrice del 100% cruelty free, ma con quello che si vede nel mondo dell'alta moda la sua posizione è comunque apprezzabile.
Scrive la stilista nella pagina di presentazione della t-shirt
"It is unbearable. It is insanity. Such magnificent creatures held in deeply barbaric conditions for something that is not ours but theirs. These creatures are to be cherished and held in our hearts as champions not degraded in this way. To rescue and care for bears in their hour of need is so critical for us all, to have pride as humans and do good where others have failed these magnificent creatures. We hope to raise awareness and money to save lives and dignity. x Stella."
La collaborazione con Animals Asia ha avuto ampio risalto su riviste, siti e blog che si occupano di moda e dello star system, e magari molte persone che probabilmente lo ignoravano si sono avvicinate del dramma degli orsi della luna e all'attività dell'organizzazione fondata da Jill Robinson. Le fan della stilita possono regalarsi un suo capo con poche decine di euro, e allo stesso tempo sostengono la battaglia di Animals Asia e, indossando l'immagine dell'orso della luna, la fanno conoscere.
La maglietta, disponibile nella taglie dalla S alla 2XL, è in "softened polyester" e viene stampata a mano dopo l'ordine. La grafica è semplice, con un bellissimo orso della luna e un cuore rosso accanto. All'interno del collo i due loghi, quello di Stella McCartney e quello di Animals Asia. Costa 56,99 dollari più 6,49 di spedizione per l'Italia (totale poco meno di 50 euro).
Il nuovo shop Animals Asia, sulla piattaforma Cafepress, ha in catalogo vari altri capi di abbigliamento per donna, uomo e bambino, ma anche accessori, calendari, oggetti per la casa…
Moon Bear Items

C'è anche una collezione firmata dall'eco-designer italiano Miomojo.

Miomojo Collection

Si può accedere e pagare anche semplicemente usando il proprio account PayPal o Amazon.
Unica pecca, Cafepress (anche nel caso di acquisti dal sito UK) spedisce dagli Stati Uniti, quindi può capitare di dover pagare gli oneri doganali.

E a proposito di Animals Asia, Microsoft si è unita alla battaglie per gli orsi della luna ed ha realizzato il bellissimo sito Exploring Moon Bears, usato per coinvolgere ed educare i bambini nelle scuole di tutta la Cina e ora disponibile anche in inglese.

6 commenti:

  1. Ma non è già vegana Stella McCartney?
    Io so che tutta la sua linea di moda è cruelty-free.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Rita, purtroppo solo la linea di calzature è cruelty-free al 100%...per l'abbigliamento usa ancora lana e seta, e la sua mini linea cosmetica (L.I.L.Y) non è certificata Leaping Bunny :(

      Elimina
    2. Grazie per l'informazione, non lo sapevo.
      Del resto non ho mai comprato suoi prodotti perché decisamente poco accessibili per le mie tasche.
      Questa magliettina però è carina e sostiene una giusta causa, certo speriamo che capisca che anche le pecore e i bachi da seta hanno lo stesso diritto a vivere liberi degli orsi della luna, così come ogni altro animale. Per la certificazione Leaping Bunny può essere che essa riguardi solo i prodotti dell'Unione Europea e che negli USA ci sia un altro marchio certo?

      Elimina
    3. Ma infatti, della Stella si apprezza quel che di buono ha fatto e si spera in meglio per il futuro! :-)
      Comunque lo standard cruelty-free è sempre il Leaping Bunny anche in USA, e Canada:

      http://www.leapingbunny.org/about.php

      Elimina
    4. Scusa dimenticavo, sempre a titolo informativo, i suoi cosmetici (profumi e gel doccia) sono fatti dalla P&G, e prima erano di L'Oréal...insomma sono comunque da boicottare anche fossero vegan.

      http://fashion.telegraph.co.uk/beauty/news-features/TMG10120090/Stella-McCartney-goes-over-to-Procter-and-Gamble.html

      Elimina
  2. Grazie per aver menzionato Miomojo (www.miomojo.com)! Claudia, Miomojo

    RispondiElimina