16 gennaio 2016

Testati da Stiletico: La Sartoria Vagante

Chi ci segue sulla  pagina Facebook di Stiletico già la conosce. Ma per chi non ne ha avuto ancora modo, oggi vogliamo presentarvi una delle nostre più amate produttrici di moda etica del nostro Paese: La Sartoria Vagante di Federica Novelli.
Federica Novelli  è una giovane stilista toscana che dal 2011 ha iniziato la sua avventura nelle piazze della sua regione, dove ogni domenica, nei mercati locali, allestisce un “angolino” conosciuto come “La Sartoria Vagante”.

Federica ha frequentato l’Istituto d’Arte di Siena, sezione sperimentale (pittura, scultura, ceramica, architettura, oreficeria, materie plastiche) e nel 2006 si è  diplomata al Polimoda di Firenze frequentando il corso di Fashion Designer (moda donna, uomo, bimbo e maglieria). In seguito al diploma, fin da subito ha lavorato in aziende ed uffici stile, più o meno grandi, più o meno affermati, ma soprattutto, ha potuto rivestire ruoli molto diversi tra loro, potendo così imparare il funzionamento dell’ intero ciclo della filiera produttiva di una collezione di moda (dalla creazione del figurino insieme agli stilisti alla relazione con i modellisti, dalla compilazione delle schede tecniche alla ricerca di materiali ed accessori, dagli sdifettamenti dei capi-campione al lavoro con le sarte, dalla preparazione del lavoro per i fashionisti al packaging, etc.). 
Ha capito così che il solo lavoro di stilista le stava un po’ stretto e tra il 2008 ed il 2009 ha deciso di frequentare un corso di Sartoria della scuola Trimoda, grazie al quale ha avuto modo di approfondire molti aspetti sul cartamodello, il taglio ed il cucito.  Proprio durante queste lezioni, nel 2010 ha partecipato ad un concorso dal tema:“Dreaming Fashion, Tessuti biologici, ecologici e naturali”, dove ha conosciuto  Walter, titolare di una piccola azienda di meravigliosi tessuti naturali, dei quali non ha potuto più fare a meno! 
E così è iniziata l'attività di Federica come la conosciamo ora.  “La Sartoria Vagante” oggi porta in giro abiti da donna in tessuti biologici, ecologici e naturali, creati interamente da Federica, con stoffe nate nella zona di Prato e Pistoia, secondo le direttive e certificazioni europee Oeko-Tex, e italiane Icea. Ovviamente la provenienza dei filati non è locale, dato che l’Italia ha una piccolissima produzione di materie prime tessili, ma tutta la filiera produttiva dal filato al tessuto finito avviene qui. 
In particolare, le fibre più utilizzate sono  bamboo, cotone, lino, canapa, soia, e altri tessuti di origine vegetale  (generalmente si tratta di magline o jersey, tessuti leggermente elasticizzati per loro natura; alle volte, c’è una piccola percentuale di elastico che non supera mai il 5%). Tutto al 100%  cruelty free e quindi vegan, escludendo completamente quindi qualunque materiale di origine animale (come seta, pelle, lana, fibra di latte, etc.), perché Federica crede fermamente come noi e voi  che ad oggi non ci sia la necessità di sfruttare animali per poter vivere bene. Un'etica che accompagna lei come noi anche nella  vita quotidiana.
Inoltre, nei mesi estivi, La Sartoria produce anche abiti creati con cotoni etnici comprati nei mercati di piazza di varie zone del mondo (Burkina Faso, Senegal, India, etc. ), sostenendo così anche l’economia locale di questi paesi.
Così nascono abiti, giacche, sciarpe, foulard, collane in fettucce di recupero, fasce per capelli e tanto altro ancora, seguendo la filosofia del non spreco e  del riutilizzo. Ultimamente abbiamo visto anche una sua produzione di deliziose copertine per neonati: un regalo perfetto per le neomamme!
Potete trovare Federica e la sua produzione nei mercatini della Toscana e rimanere aggiornati sulle date seguendo la sua pagina Facebook. Al momento due sono gli appuntamenti fissi che vi segnaliamo:  il Mercatale della Val d’ Elsa edizione di San Gimignano (Si) nella seconda domenica di ogni mese e il Pagliaio di Greve in Chianti (Fi) ogni quarta domenica di ogni mese, da marzo a novembre compresi. Ma potete anche accordarvi per un acquisto on line, come abbiamo fatto noi di Stiletico.
Abbiamo "testato" così  uno dei suoi tubini neri in cotone e bamboo e ci è piaciuto tantissimo! Abbiamo richiesto anche piccole modifiche sulla lunghezza del vestito e delle maniche e Federica ci ha accontentato con entusiasmo (ne abbiamo acquistati due per due di noi della redazione). Morbidissimo, facile da indossare e adatto da autunno a primavera a seconda di come lo indossate, se con un cardigan pesante sopra e il cappotto o se solo con una giacca leggera. Quello che ci ha colpito è stata anche la precisione dei dettagli, delle cuciture, davvero professionale, i vestiti sembrano tagliati indosso.

Compriamo locale, compriamo etico!

2 commenti:

  1. Sono molto felice che a Federica sia stato riservato questo spazio, lei è un'artista è imprenditrice coraggiosa e molto brava. Vorrei aggiungere che le sue creazioni sono semplici ed eleganti :)) piera

    RispondiElimina
  2. Tutto verissimo Piera! Anche noi continueremo a seguire il lavoro di Federica :-)

    RispondiElimina